Home | APPROFONDIMENTI | 4 cose da fare appena arrivati a Londra

4 cose da fare appena arrivati a Londra

Quanti sono gli italiani attualmente a Londra? Secondo l’ONS, Office for National Statistics, già nel 2016 il numero degli italiani era aumentato del 66%, molti per cercare lavoro, altri per completare gli studi, sono migliaia gli italiani che ogni anno giungono a Londra con la speranza di fare, almeno, un’esperienza diversa e produttiva.

Tra il trovare casa a Londra e lavoro, le preoccupazioni possono essere tante, ma non devono impedirci di avere una buona organizzazione di partenza.

Tra le priorità, numero di telefono, NIN e curriculum al primo posto. Il numero di telefono soprattutto, poichè lo dovremo inserire nel nostro CV ma ci servirà anche per poter richiedere il NIN ed essere sempre reperibili.

Abbiamo prenotato il volo, un alloggio magari temporaneo ce l’abbiamo, non resta che pensare ai primi passi da muovere sul territorio anglosassone. Da dove partire?

Ecco qui di seguito tre cose fondamentali per iniziare la nostra avventura a Londra

Il numero di telefono

Avere una sim card è, per fortuna, facilissimo, un po’ meno lo è forse scegliere l’operatore telefonico poichè ce ne sono davvero tanti. Una grande novità di giugno 2017 riguarda le tariffe di roaming, che sono quindi appena state abolite in tutto il territorio dell’Unione Europea, un bel risparmio!

Appena arrivati, non è il massimo buttarsi su un piano abbonamento, che prevede quindi un contratto: non pagare la somma mensile significa rovinare già il nostro credit history. Scegliete una pay as you go, Giffgaff è tra le più economiche e la potete ordinare ed avere spedita a casa, in Italia. Per gli affezionati, Vodafone è tra le più affidabili, come anche Orange e Virgin.

La sim si acquista tranquillamente in un negozio, in un supermercato, in uno chioschetto o anche nei classici negozi mono marca (Tre, Vodafone, EE, ecc..), il tutto presentando un documento di identità.

Perchè è fondamentale avere sin da subito un numero di cellulare con prefisso inglese?

  • lo potrete inserire sin da subito sul vostro curriculum in inglese che avete scritto.
  • sarete più facilmente apprezzati dai potenziali datori di lavoro che vi richiameranno più facilmente se avrete inserito nel vostro CV un numero inglese
  • anche se da Giugno 2017 il roaming è stato liberalizzato avere un piano tariffario locale inglese che include Internet è indispensabile per comunicare con amici e parenti rimasti in Italia ma anche per cercare casa e lavoro a Londra

NIN – National Insurance Number

Abbreviazione di National Insurance Number, è un numero identificativo unico da ottenere per poter lavorare nel Regno Unito. Ricordate, non potrete lavorare senza.

Non solo ai fini lavorativi e fiscali, il NIN è fondamentale per usufruire dei servizi sanitari e riscuotere, un  giorno, la pensione. Ottenerlo è semplice, basta telefonare a:

National Insurance number application line

Telefono: 0345 600 0643

Textphone: 0345 600 0644

Monday to Friday, 8am to 6pm

Ovviamente, utilizzando il vostro nuovo numero UK. Se telefonate da un numero non-UK, non rispondono. In questo modo, dopo alcune domande di rito (dati personali, indirizzo, motivazione per la richiesta del NIN) verrà fissato per voi un appuntamento presso un Job Centre, circa una settimana dopo la chiamata. Al Job Centre confermerete i vostri dati – non dimenticate il passaporto e/o carta d’identità.

Il CV in inglese scritto in maniera adeguata

Se siete a Londra alla ricerca di lavoro, il curriculum è certamente il documento più importante: questo pezzo di carta è infatti la vostra presentazione, e forse l’unica occasione per far una buona impressione al vostro futuro, potenziale datore di lavoro.

In tanti perdono tanto tempo ricercando il formato “ideale”, a volte ripiegando sull’Europass. In realtà il template passa in secondo piano, quando è il contenuto che fa da padrone. Un font chiaramente leggibile ( il classic Verdana o Arial), una struttura leggera (suddivisa in competenze, esperienza lavorativa e qualifiche) e colori che non acceccano rendono il nostro curriculum gradevole alla lettura, facilitando il compito di chi è alla ricerca di personale.

Per questo motivo, dev’essere privo di errori grammaticali e di sintassi, accompagnato dalla cover letter in certi casi, scritto con cura e con informazioni veritiere.

Sapendo quanto sia importante per le aziende che offrono lavoro a Londra ricevere un CV fatto per bene il nostro consiglio è quello di affidarvi ai servizi offerti dai professionisti di settore.

Ecco perchè vi consigliamo, anche se vi può sembrare di parte, di affidarvi alla nostra struttura e al nostro servizio di creazione cv in inglese, in modo da aumentare le possibilità di essere chiamati per un colloquio. Un CV efficace è la giusta strada per trovare un lavoro a Londra.

Trovare una stanza a Londra

E’ inutile nasconderlo ma quando si parla di cercare una stanza o casa a Londra si deve stare molto attenti, visto le diverse esperienze negative di moltissimi nostri connazionali che hanno subito delle truffe. Ecco perchè il nostro consiglio, per tutti gli italiani, è di stare molto attenti quando si sta cercando casa a Londra e ci si affida a degli intermediari.

Soprattutto non mandate soldi di anticipo e deposito a nessuno, anche se vi producono un contatto d’affitto e le foto dell’appartamento, perchè è una delle truffe più diffuse, almeno che dietro non siete sicurissimi del vostro intermediario.

Considerate che affittare un appartamento a Londra tutto per se è veramente difficile perchè vengono richieste dai proprietari molte garanzie a supporto ecco perchè è molto più facile poter aver accesso a stanze in affitto all’interno di appartamenti, quindi appartamenti condivisi con altri coinquilini (che poi, specialmente all’inizio, probabilmente è la scelta migliore per chi ha bisogno di ambientarsi).

Basti pensare che, qualora si vogli prendere in affitto un intero appartamento a Londra ad uso esclusivo, in genere i proprietari di casa londinesi chiedono una referenza del vostro lavoro (e arrivati a Londra non è detto che avete subito un lavoro, è pià facile che prima cerchiate un tetto dove dormire e poi il lavoro) o una copia del vostro contratto di lavoro per vedere quanto guadagnate. Guadagni che generalmente devono essere due volte e mezzo o a volte anche tre volte in più rispetto all’affitto che dovreste pagare (quindi se ad esempio l’affitto è di 1000 sterline dovreste per loro guadagnare almeno 3000 sterline).

Noi di italianoalondra.com da anni contribuiamo e lottiamo contro questi servizi che portano a truffare i nostri connazionali e per questo abbiamo deciso di offrire un SERVIZIO GRATUITO per aiutare gli italiani a trovare stanze e appartamenti a Londra da prendere in affitto.

Leggi anche...

Italiano disoccupato decide di buttarsi! Dopo mesi di sofferenza trova finalmente lavoro grazie al suo nuovo curriculum ottimizzato per il mercato inglese

La disoccupazione in Italia è arrivata a livelli mai visti prima. Secondo l’Istat, tocca l’ …

Scarica l'Ebook Gratis

X